Il Carisma Paolino - Padri Barnabiti Provincia Centro Sud

Vai ai contenuti

Menu principale:

 

S. Antonio Maria Zaccaria

LE UNDICI LETTERE
Lettera prima, A FRA BATTISTA DA CREMA, 31 maggio 1530
Lettera seconda, AI CONFONDATORI, 4 gennaio 1531
Lettera terza, A CARLO MAGNI, 28 luglio 1531
Lettera quarta, A GIOVANNI GIACOMO PICCININI, 16 gennaio 1534
Lettera quinta, ALLE ANGELICHE (I), 26 maggio 1537
Lettera sesta, AL PADRE BARTOLOMEO FERRARI, 8 ottobre 1538
Lettera settima, AI CONFRATELLI, 3 novembre 1538
Lettera ottava, AL PADRE BATTISTA SORESINA (I)
Lettera nona, ALLE ANGELICHE (II), 10 giugno 1539
Lettera decima, AL PADRE BATTISTA SORESINA (II), 11 giugno 1539
Lettera undicesima, AI CONIUGI OMODEI, 20 giugno 1539

I SETTE SERMONI
Sermone I : DEL PRIMO PRECETTO DELLA LEGGE
Appendice al Sermone I : PRATICA CIRCA IL PRIMO COMANDAMENTO PER RISPETTO DELLE MONACHE
Sermone II : DEL SECONDO PRECETTO
Sermone III : DEL TERZO PRECETTO
Sermone IV : DEL QUARTO PRECETTO
Sermone V : DEL QUINTO PRECETTO
Sermone VI : DI UNA CAUSA DELLA NEGLIGENZA E TIEPIDEZZA NELLA VIA DI DIO
Sermone VII : ESORTAZIONE ALLA CONFIDENZA IN DIO E ALL'IMITAZIONE DI GESÙ CROCIFISSO

LE COSTITUZIONI
IC. XC. + Nel nome di Dio incominciano le Costituzioni dei Figlioli di San Paolo Apostolo, con le Addizioni convenienti, (= aggiunte corrispondenti) alle loro Regole.

PROEMIO
Non vogliamo che alcuno dei nostri Fratelli sia obbligato sotto pena di peccato mortale o anche veniale, per la trasgressione di alcuna delle cose che qui sotto si diranno, eccetto colui che trapassasse (= trasgredisse) i tre Voti e i Precetti di Dio, della legge naturale o canonica. Ed a pena alcuna nessuno sia obbligato, se non [colui] al quale sarà tassata.

CAPITOLO I : DELL'UFFICIO DELLA CHIESA
CAPITOLO II : DEI TRE VOTI E ANZITUTTO DELL'OBBEDIENZA
CAPITOLO III : DELLA CASTITÀ
CAPITOLO IV : DELLA POVERTÀ
CAPITOLO V : DEL DIGIUNO E DEL CIBO
CAPITOLO VI : DEGLI INFERMI
CAPITOLO VII : DEI VIANDANTI E DEI FORESTIERI
CAPITOLO VIII : DELLO STUDIO
CAPITOLO IX : DELLA COLLAZIONE
CAPITOLO X : DELL'ORAZIONE
CAPITOLO XI : DI QUELLI CHE SI RICEVERANNO
CAPITOLO XII : DEI NOVIZI E DELLA LORO ISTRUZIONE
CAPITOLO XIII : DEL DIRE E FARE VOLONTARIAMENTE LE PROPRIE COLPE
CAPITOLO XIV : DELLE PENE E DEL CORRETTORE DEI DISCRETI
CAPITOLO XV : DELL'ELEZIONE DEGLI OFFICIALI
CAPITOLO XVI : DELLA MUTAZIONE, ADDIZIONE OVVERO DIMINUZIONE DELLE COSTITUZIONI
CAPITOLO XVII : DEI SEGNI DELLA ROVINA DEI COSTUMI
CAPITOLO XVIII : QUALITÀ DEL RIFORMATORE DEI BUONI COSTUMI E QUALI COADIUTORI DEBBA ELEGGERSI O NON RITROVANDONE FARSENE DEI NUOVI
CAPITOLO XIX : DEI VISITATORI

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu