Progetto Rinascita - Padri Barnabiti Provincia Centro Sud

Vai ai contenuti

Menu principale:

Missione Albania
 

Progetto Rinascita


«Quando noi barnabiti giungemmo in Albania e ci insediammo nella cittadina di Milot trovammo oltre che a macerie e polvere, un popolo bisogno di tutto, in particolare di essere accolto e ascoltato, ma con un grande desiderio di rinascere. Era scritto sui loro volti, segnati dalla fatica della vita; era sui sorrisi dei loro bambini e in quei occhi pieni di speranza. Dunque, per far fronte a tanto bisogno, negli anni ci siamo adoperati incessantemente nel ripristino delle vecchie strutture a nostra disposizione e nella costruzione di ambienti adeguati a creare un clima sereno in cui lavorare e far giocare i più piccoli. Lo sforzo, da parti di tutti, è stato notevole e per grazia di Dio i frutti di tale impegno non sono mai mancati.
Quanto è stato realizzato fino ad oggi, lo si deve in particolare a coloro che hanno creduto nella bontà di questa missione, sostenendola in diversi modi. Innanzitutto con la preghiera, ma anche rimboccandosi le maniche, venendo da noi in occasioni particolari o durante l’estate, portando fin qui grandi sorrisi e tanta energia per stare con i più piccoli. Ma anche e soprattutto da lontano, attraverso il premuroso sostegno e l’adozione dei progetti e delle micro-realizzazioni proposte…».

(Lettera aperta di p. Giovanni Peragine, parroco di Milot)



Il programma Rilindja, in italiano Rinascita, nasce con lo scopo di sostenere e accompagnare i Padri nella loro opera quotidiana.
Si suddivide in due principali aree di intervento:


La modalità principale di accompagnamento individuato per favorire la crescita della comunità è il sostegno a distanza (SaD). Questa forma di solidarietà è volta ad andare incontro alle reali necessità riscontrate dagli stessi religiosi ed è improntata sull’adozione diretta della missione per far fronte ai bisogni ordinari e quelli più urgenti della comunità locale:

  • bisogni alimentari e di prima necessità;

  • bisogni particolari nel campo medico-sanitario;

  • bisogni nel campo educativo e formativo;

  • aiuti specifici per situazioni economiche difficili per la fascia più povera della popolazione.


Progetto MiNformo: prevede il sostegno a distanza di tutte le attività relative alla formazione e all’educazione.


Il progetto si articola in:
A) il sostegno dei laboratori del Qendër Agorà: ossia delle attività didattiche-ricreative proposte all’interno della missione attraverso i laboratori didattici che hanno durata annuale. Lo scopo dei laboratori è di intrattenere i giovani insegnandogli a stare insieme e ad alimentare la loro creatività, a seconda delle diverse sensibilità. In particolare durante l’anno si organizzano laboratori di musica, teatrali, di lingua italiana o inglese o di informatica. Il costo di un laboratorio è di € 25,00 mensile.

B) l’adozione della Borsa di Studio: è il modo più completo e sicuro di adottare un giovane e di sostenerlo nella sua crescita. In particolare si favoriscono giovani con buone capacità e desiderosi di proseguire con gli studi universitari, che sono a pagamento. La borsa di studio prevede un impegno di 3 anni.
Ogni borsa ha un costo di € 1.500,00, complessivo di vitto, alloggio, libri di testo, materiale vario, iscrizione universitaria. Per far fronte alla spesa, si organizzano gruppi di sostegno di 12 persone, per una donazione annuale singola di € 125,00.

C) sostegno generico: si intende un insieme di spese che i giovani e le loro famiglie devono affrontare e che a cui difficilmente riescono a fare fronte: trasporto per andare a scuola, acquisto libri di testo e materiale didattico, convitto in altre città per studiare. In Albania, queste spese sono particolarmente costose e impossibili da sostenere in quanto il salario mensile medio è di molto inferiore ai beni, quale la formazione, ritenuti ancora di lusso.

Per il sostegno occasionale è possibile quindi destinare:

  • € 30,00 per permettere ad un giovane di pagare il trasporto per andare a scuola;

  • € 125,00 è la quota mensile di una borsa di studio completa;

  • € 150,00 è la quota annuale per l’acquisto di libri di testo e del materiale didattico per un anno, oppure 3 mesi di permanenza in un convitto.       


Progetto Së bashku—Vivere insieme: riguarda il sostegno delle micro-realizzazioni necessarie allo svolgimento dell’opera dei Padri. In particolare garantisce aiuti alimentari e di altre necessità alle famiglie più povere e disagiate; la manutenzione dei locali della chiesa e delle cappelle dei villaggi; la realizzazione di interventi ordinari e straordinari della missione. Rientra nel progetto Së bashku—Vivere insieme il sostegno alle persone che hanno bisogno di medicine, visite mediche specialistiche, cure particolari o aiuti in interventi strutturali delle loro abitazioni, in quanto soggetti ad uno stato di particolare indigenza economica e in difficili condizioni di abitative (assenza di bagni o spazi igienici interni alle case, tetti lesionati, problematiche strutturali a rischio di crollo, etc.). In questo caso, oltre all’invio di pacchi viveri e la raccolta di medicinali, con piccole somme è possibile sostenere le famiglie nel seguente modo:

  • € 25,00 per l’acquisto di medicine

  • € 30,00 è il valore di un pacco viveri mensile per una famiglia

  • € 45,00 è il costo di una visita media

  • € 50,00 per il sostegno delle attività parrocchiali dei giovani albanesi (incontri interdiocesani, spese per i corsi di formazione specifica, incontri e attività di gruppo).


Le borse di studio, come tutte le altre forme di sostegno e di adozione a distanza, sono seguite personalmente dai religiosi. Pertanto le offerte non sono affidate direttamente alle persone, ma vanno a coprire i loro bisogni, così da avere certezza dell’impegno preso. Periodicamente i sostenitori saranno informati su quanto realizzato insieme, in termini di accompagnamento e di resoconto della loro offerta.

Per maggiori informazioni sui progetti o per aderire ad uno dei progetti di sostegno a distanza scrivi a missionealbania@gmail.com

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu